Dic 29, 2011 | Post by: Hari No Comments

Piccole barche fino al mare

Serve qualcuno. Serve qualcuno che veda la comunità. Serve qualcuno che canti a Kripalu e a Lakulisha. Qualcuno che canti le storie di Yogeshwar e le nostre. Qualcuno che faccia queste cose. Amatissimi, serve gioia e amore. Serve un fiume in piena di gioia e amore perchè le nostre piccole barche possano arrivare fino al mare. Oggi è il Samadhi del mio adorabile Maestro di vita Kripalu. Il mio amore per lui è infinitamente grande e non smetterà mai di scorrere nel mio cuore. Il mio amore per Dio, per la Verità; il mio amore per lakulisha, Yogeshwar, Kripalu, i Maestri che hanno dato un senso alla mia piccola vita. Mi inchino profondamente a loro. A loro bacio i piedi, a loro guardo negli occhi con lacrime di gioia e amore. Loro sono la forza che guida tutta la mia esistenza. Un bhakti non pensa a nulla se non ad aprire il proprio cuore. Un bhakti è incurante del giudizio altrui. Io sono un bhakti, un inutile uomo su questa terra. Sono inutile e felice. Non posso capire nulla se non che ogni cosa è fatta di amore. Non voglio capire altro, se non che ogni cosa è solo amore. Sono inutile e così voglio rimanere per sempre. Per sempre prendi questo piccolo dono.
Hari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *