Feb 16, 2012 | Post by: Hari No Comments

Sahaja

L’energia si risveglia e vibra nel corpo, nella mente, in tutto il mio essere. Rimango arreso e mi lascio guidare. Il corpo si mette seduto, dritto, stabile. Gli occhi si rivolgono all’interno, verso il cranio e vedo, con lo sguardo interiore, il mio cervello. Ne scorgo i colori, la forma, la densità. Rimango arreso e continuo a farmi guidare dal prana che ora si fa sempre più forte. Gradualmente perdo coscienza del mio corpo e rimango muto nella vibrazione che si acquieta sempre di più. Perdo il contatto con la materia e con il mio io grossolano. Sono pura vibrazione, consapevole, ferma. E’ un Samadhi. Rimango così per un pò, affascinato dal mio Essere. Non posso decidere quanto rimanerci, quando svanirà o quando ritornerà. Sono arreso alla volontà del prana e mi lascio guidare. Oggi mi ha dato questo dono….domani non posso sapere cosa accadrà. Note dal Sahaja Yoga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*