Apr 08, 2016 | Post by: Hari No Comments

Villaggio Mauna – una nuova coscienza della vita

VILLAGGIO MAUNA
VERSO UNA NUOVA COSCIENZA DELLA VITA

lagodigardaBreve presentazione della realtà comunitaria

Il progetto Villaggio Mauna nasce ad opera di Hari Gunter Leone, nato in Italia, a Livorno, nel 1970. Autore di diversi libri sulla ricerca di se stessi e sul senso della vita. Fondatore dell’Associazione Ricerche Evolutive e dell’omonima Casa Editrice. Guida Spirituale e Trainer Formativo. Come padre e compagno, condivide questo progetto con la propria famiglia e un gruppo sempre più numeroso di collaboratori, soci, studenti e ricercatori. Il progetto del Villaggio nasce già dieci anni fa quando Hari  vive una delle esperienze più importanti della sua vita: realizza che ciò che noi siamo è una pura coscienza piena di verità, gioia e consapevolezza. Pur scrivendo migliaia di parole, parlando a migliaia di persone e manifestandolo in ogni modo possibile, Hari dice che non c’è modo per descrivere ciò che siamo, ma che questo può essere realizzato in noi, attraverso un Risveglio cosciente e attivo. Ciò che siamo perde sempre più i confini dettati dalle credenze e dai limiti del passato, muovendosi invece verso un’espansione sempre maggiore e un costante riconoscimento del Sé in Tutto che può essere manifestato attraverso le azioni e ciò che facciamo per noi e per gli altri. Nascono corsi, incontri, condivisioni e progetti di vita. Cresce la gioia e il meravigliarsi di questa splendida opportunità che è la vita. Emergono nuovi modi di concepire il cammino esistenziale, lo scopo di tutto, i rapporti, il rispetto per il pianeta, gli animali e la natura. Per anni e anni Hari lavora per concretizzare e diffondere la visione di una vita basata sulla verità di chi noi siamo. Una vita fondata nell’amore, nella gioia e nel Risveglio. Il Progetto di Villaggio Comunitario prende sempre più forza negli ultimi sei, sette anni, dopo che Hari vive per tre anni un una Comunità di Ricercatori allora situata nel nord Italia. Fino a prima credeva nell’uomo e nella sua crescita individuale, ma l’esperienza di vivere l’espansione della coscienza nell’intreccio delle relazioni umane e nello sviluppo delle capacità di armonizzare i rapporti, i progetti, il lavoro, il contatto con la natura, a tutto questo, lo folgora al punto che vede nelle “Cellule Comunitarie” l’evoluzione stessa dell’uomo, della società e del mondo. Il progetto si concretizza e inizia la ricerca del posto, la ricerca delle persone, dei fondi, degli aiuti, del team giusto ecc. fino a concretizzarsi in riunioni e individuazione del luogo ideale sul versante est del Lago di Garda.  Si crea uno staff di specialisti, fra i quali: un geometra, un notaio, due commercialisti, un tecnico agrario, una ditta edile.

 Al momento quanti membri ha

Attualmente esistono una quindicina di membri che stanno aderendo economicamente al progetto. Fra questi vi sono persone che vogliono abitare nel Villaggio e altri che desiderano solo lavorarci.

SS-2011-08-27_23.51.33 timthumb.php Organizzazione da un punto di vista logistico ed economico

Il progetto prevede un’area residenziale sulla quale nasceranno cinque, sei casette in bioedilizia, da circa 60 mq l’una. In quest’area vivranno i residenti fissi.

Un’altra area dedicata all’agricamping sulla quale nasceranno 7 Case Mobili e 13 posti Camper. In quest’area alloggeranno persone per brevi periodi

Un’altra area è dedicata alle altre attività. Su questa area esiste già una struttura di 600 mq, nella quale nasceranno: una sala di Meditazione e lavori di gruppo, un ristorante vegetariano, ano spazio Benessere, un B&B con diverse stanze per i partecipanti dei corsi, una reception, un negozietto di materiali per lo Yoga, la Meditazione, Libri ecc.

Altre aree sul terreno (in totale 4 ettari) saranno dedicate a: agricoltura biologica, sentieri, aree meditative, un piccolo tempio.

I residenti parteciperanno economicamente all’aquisto del terreno dove sorgeranno le proprie abitazioni e alla costruzione delle stesse.

Le aree commerciali, quali il negozietto, il B&B, il ristorante, saranno sotto la regolamentazione dell’Agriturismo e le aree affittate dall’Associazione, quali Sala di Meditazione per utilizzo corsi, saranno correlate all’Associazione stessa.

Più persone lavoreranno nel Villaggio, quindi saranno assunte o soci. In base alla posizione avranno un diverso rapporto economico.

Non è previsto, ma potrà nascere una partecipazione economica per ogni residente, per i progetti comunitari (per esempio una piccola donazione mensile. Questo potrà variare in base alle spese che ogni persona ha e alle entrate della propria attività)

Organizzazione nel quotidiano

L’organizzazione quotidiana prevede ritmi e tempi personali, ma anche comunitari. Mattina e sera ci saranno attività collettive e libere, quali lo Yoga celebrativo del mattino e la Meditazione serale. Ogni settimana, probabilmente la domenica mattina, ci sarà un incontro più grande in cui aprirsi alla gioia e alla vita attraverso attività meditative e energizzanti. Le parti commerciali quali il ristorante, il B&B e il negozio seguiranno tempi consoni alle normali attività commerciali e in armonia con i ritmi del Villaggio. Durante i Ritiri di Meditazione e Silenzio, l’intero Villaggio rispetterà la regola del silenzio contemplativo (questo avverrà circa 4 volte l’anno, compreso il Ritiro Prolungato che viene tenuto in estate). Il direttivo organizzerà riunioni periodiche per guardare il presente e progettare il futuro. I progetti e le idee vengono messe alle votazioni, ma l’ultima decisione spetta sempre ad Hari che viene comunque liberamente riconosciuto come creatore, promotore e ispiratore di tutto il progetto. Tutto ciò nasce dalla sua visione e ispirazione, nonché capacità di armonizzare il suo movimento con quello degli altri. L’essere arrivati a tanto viene riconosciuto a lui e coloro che hanno trovato insieme a lui, affinità, allineamento e un destino comune.

Nel Villaggio non viene imposta alcuna pratica, né spirituale, né religiosa. La vita si svolge in armonia con il naturale allinearsi al progetto stesso, che si riconosce e si fonda su principi naturali che emergono dallo studio di Sé e dal processo di apertura e espansione dell’Essere.

omaya-eco-village bulgaria-eco-village-lesten Regole generali ha per i membri e per gli ospiti

I membri che partecipano al progetto sono prevalentemente vegetariani, ma non tutti. Il vegetarianesimo non viene imposto, ma nel Villaggio non si possono comunque uccidere animali al fine di alimentarsi. Questa scelta proviene, non da ideologie dogmatiche e rigide assunzioni di posizione contro o per qualcosa, ma per un naturale riconoscimento e rispetto di tutte le forme di vita che sia possibile proteggere e preservare, senza per questo privarsi della propria vita e sopravvivenza. Per tale motivo si adotteranno nel Villaggio coltivazioni Biologiche, sviluppando le varie e possibili forme innovative di ricerca in questo settore. Altre regole per i membri sono quelle di Ricercare il proprio Sé e Ricercare la propria manifestazione come ciò che è in armonia con la propria natura più autentica e profonda.  Questo atteggiamento e la partecipazione alla vita del Villaggio, in particolare agli incontri collettivi e ai rapporti umani, provvede da se alla crescita etica e spirituale dell’individuo. Non crediamo e abbiamo riscontrato l’inefficienza di regole rigide e imposte dall’esterno. Crediamo invece nella crescita che parte dall’interno e per questo invitiamo i membri alla Ricerca Interiore.

Le regole nelle quali chiediamo alle persone di rispecchiarsi sono: l’amore, il rispetto, la verità, lo sviluppo della consapevolezza del Sé.

Come si sostenta economicamente, che tipo di introiti ha, ovvero come si caratterizza sul fronte del lavoro dei propri membri;

Il Villaggio si sostiene attraverso le proprie attività lavorative: Ristorante, Corsi, B&B, Negozio, Agricoltura, Area Camper, Bungalow, Area Benessere. I membri lavoreranno nelle varie aree e per questo avranno i loro introiti. Saranno eletti: responsabili di settore e lavoratori. Fra i responsabili di settore possono esserci persone che lo fanno come lavoro o come investitori. In questo ultimo caso la persona prende l’intera area e provvede anche agli investimenti economici necessari.

caprino2_640 Intranet_Grande_8_6_2015_16_33_13 Ospitalità? Con quali modalità?;

 Il Villaggio è aperto all’ospitalità. Tutte le aree ricettive sono previste per questo. Persone “esterne” potranno venire per il Ristorante Vegetariano, per alloggiare in Bungalow o in Camper o Tenda per brevi o lunghi periodi. Gli ospiti potranno usufruire anche delle stanze del B&B, mentre i Corsisti potranno alloggiare nelle stanze multiple che verranno adibite a tal scopo. Nel Villaggio c’è la possibilità di godere della natura, con passeggiate e aree meditative. Dall’esterno sarà possibile venire anche per ricevere trattamenti quali Massaggi Ayurvedici o altro tipo. Per usufruire di tutte queste cose, i visitatori pagheranno in base a ciò che chiedono. Le attività saranno quindi tutte a pagamento: corsi, alloggi, trattamenti, ristorazione ecc

 Pratiche ecosostenibili ha al suo interno

Come già spiegato la coltivazione sarà Biologica. Le strutture residenziali saranno in Bioedilizia e con uso di pannelli solari e altre tecnologie ecosostenibili. Vogliamo che le abitazioni diano espressione, non solo all’etica ecologica, ma anche alla nostra natura Spirituale. Per esempio attraverso forme e architetture morbide e armoniose.

Rapporti con altre comunità o reti comunitarie.

Il progetto ci ha fatto incontrare molte altre realtà. Hari stesso è in costante rapporto con la Comunità di Ananda, dalla quale ha tratto importanti informazioni logistiche e pratiche. Ci piace aprirci all’esterno e poter essere un esempio e un punto di interesse sullo sviluppo umano e sociale. Un esempio di come sia possibile vivere per la vita e non solo per il denaro e i propri interessi. Crediamo nell’importanza dell’economia e del denaro come forma di scambio, ma non perdiamo di vista, anzi valorizziamo e poniamo al primo posto l’Essere, ossia l’uomo e il suo spirito, avendo visto e continuamente sperimentato come questo crea di conseguenza i valori, l’amore, il rispetto e soprattutto la capacità di crescere in ARMONIA con la vita e non CONTRO o in competizione con le altre persone.  Crediamo di essere un ottimo esempio di questo modello, che riteniamo essere il passo evolutivo che attende il mondo.

eco-village-community-600x450 3

Come è possibile aiutare?

Attualmente abbiamo bisogno di denaro, fondi, donazioni. Per concretizzare tutto questo ci mancano ancora un po’ di soldi. Non molti, diciamo 300000 euro. Per questo chiediamo anche il tuo preziosissimo aiuto. Puoi donare anche pochi euro, ma se vuoi aiutare, fallo davvero!!! Anche 100 euro hanno un loro peso. Puoi dare qualcosa una tantum o una volta sola. Tanto o poco, non solo noi ti saremo grati, ma farai qualcosa anche per te stesso, perché dando questo denaro aprirai il tuo cuore alla vita e al suo espandersi.

Il CC per le donazioni è il seguente: IBAN su Banca Prossima it97c0335901600100000078589 Qualora si desideri fare delle Donazioni, ci raccomandiamo di inserire sulla causale l’oggetto  „DONAZIONE“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*